Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2012

Sviluppo del commercio elettronico

Dal giorno in cui Michael Aldrich si è inventato la vendita on line nel 1979 il commercio elettronico si è evoluzionato con grande rapidità, nel 1994 Pizza Hut lancia la prima offerta nella sua pagina web e nel 1995 Amazon inizia a vendere libri online.

Attualmente oltre l'80% degli utenti di internet ha comprato qualcosa in un e-commemrce e di questi il 50% comprato più di una volta. Alcuni motivi della costante crescita del commercio elettronico secondo gli utenti sono per esempio: il poter comprare quando si vuole senza vincoli di tempo, la facilità con cui possono comparare i prezzi, la grande varietà che si può incontrare in quanto siamo in mercato globale, prezzi più economici e nessun problema di spostamento e ricerca del parcheggio per raggiungere il negozio fisico.

Where In parameter Doctrine

Piccolo nel recuperare i dati da Symfony2 con Doctrine e le query in query?
$this->querybuilder->andWhere('codice in :codici)->setParameter('codici', implode(',',$codici);

 Allora utilizziamo un metodo alternativo, forse verboso,  ma almeno si ottiene il risultato

        $codici = array();

        foreach ($cods as $codice) {
            $codici[] = $this->querybuilder->expr()->literal($codici);
        }
        return $this->querybuilder
                ->andWhere(
                        $this->querybuilder>expr()
                                ->in($this->alias . '.codice',
                                        implode(',', $codici)));

Magento Overview

Magento è un sistema sviluppato seguendo il pattern MVC e scritto in PHP. Si articola in gruppi di moduli.
Ogni modulo contiene aree separate di funzionalità e cerca di ridurre al minimo le dipendenze con gli altri moduli.

Vedere i dati di Google Analytics nel tuo account AdWords

Google ha messo a disposizione degli account adwords la possibilità di vedere le statistiche di Google Analytics per avere maggiori dati di anailidella pubblicità.
I dati che possono essere importai sono:
Frequenza di rimbalzo: praticamente le persone entrano, vedono la pagina del tuo sito ed escono subitoTempo medio di durata della visitaPagine / Visita: il numero medio di pagine visualizzate per visita %le Nuove visite: la percentuale di nuove visite (da parte di persone che non avevano mai visitato il tuo sito prima)

GDG Torino ex GTUG Torino

Il GTUG di Torino è sparito dalla directory.
Sarà stato cancellato o meno. Non lo sappiamo.
Stiamo rifacendo il percorso per promuovere il GTUG in Torino e provincia.
Chi è interessato può iscriversi alla G+ Page.
https://plus.google.com/b/104526335641251202320
o seguire il blog http://gtug-torino.blogspot.it/

E-commerce e prodotti

Uno dei principali obiettivi per l'e-commerce è vendere.
Ma per vendere sono necessari:

un portafoglio prodotti ampio e variouna piattaforma e-commerce che permetta di gestire facilmente i prodotti e la loro ricerca e filtri da parte del clientedei prezzi e dei servizi concorrenziali o in linea di mercatopubblicità classica on linestrategia di social marketingpromozioni A questo punto avete le basi sufficienti per vendere... Ma vi manca una cosa importante: i clienti. L'obiettivo di ogni e-commerce oltre avere una base clienti è quello di attirare nuovi clienti e farli registrare: la mail del cliente è la cosa più importante che ci sia. Tramite la mail potete effettuare delle strategie di marketing ad hoc e comunque potete inviare newsletter su promozioni e quant'altro per invogliare il cliente a comprare.

Prestashop: override PayPal about.tpl

Abbiamo incontrato una difficoltà nell'override del template "about.tpl" di PayPal su Prestashop.
Abbiamo cercato sul forge di Prestashop e abbiamo trovato questo bug.
Ora il consiglio che viene dato è quello di utilizzare il "core display method". Così dopo un po' di debug l'abbiamo fatto.
Per abilitare all'override l'"about.tpl" di Prestashop è necessario modificare il file "modules/paypal/backaward_compatibility/Display.php":

<?php

/**
 * Class allow to display tpl on the FO
 */
class BWDisplay extends FrontController
{
// Assign template, on 1.4 create it else assign for 1.5
public function setTemplate($template)
{
if (_PS_VERSION_ >= '1.5')
parent::setTemplate($template);
else
$this->template = $template;
}

// Overload displayContent for 1.4
public function displayContent()
{
parent::displayContent();
                echo Module::display('paypal', 'about.tpl');

                //si elimina la parte ve…

JQuery Pisces Slider 1.0 & Prestashop 1.4.9

Abbiamo avuto problemi per lo slider JQuery Pisces Slider 1.0 dopo l'upgrade di prestashop a 1.4.9
L'errore era:
Uncaught TypeError: Cannot call method 'substr' of undefined in file jquery.nivo.slider on line 97. Ebbene l'abbiamo risolte semplicemente aggiornando i file js di nivo slider all'ultima versione.
Poi abbiamo dovuto modificare leggermente i css.

Proxy composer in Symfony2

Symfony 2.1 utilizza composte per l'installazione delle librerie.
Purtroppo il download dei sorgenti risulta essere lento.
L'idea è quindi quella di creare un mirror delle librerie per poter di volta in volta velocizzare l'installazione dei vendita.
Il tutto è spiegato benissimo in quest'articolo
(Greazie ad un post di Massimiliano Arione su G+)

Prestashop: deploy automatico

Per i nostri clienti abbiamo messo in piedi il deploy automatico del sistema da locale al server remoto.
Il deploy automatico permette di semplificare la messa in produzione dell'e-commerce in quanto lavorando in locale si ha maggiore velocità di risposta e soprattutto si ha la possibilità di effettuare prove e test velocemente. Per il deploy dei files abbiamo utilizzato rsync escludendo le direcory che non servono come la cache e etc...

Aiutiamo i clienti a comprare

"..non basta più aiutare l'azienda a vendere, bisogna aiutare il cliente a comprare." [fonte 360.com pg.19] I segreti di una buona strategia di marketing
Per lanciarsi sui social media il primo passo è ascoltare, carpire i temi di interesse, scoprire di cosa si parla e individuare i luoghi dove si incontra il tuo target.
Dopo questo primo passo si può pensare a una strategia attiva.
Da tale momento in poi l’aspetto chiave diventa la capacità di produrre contenuti di valore.
Un po' come accade al ristorante, se il “piatto” non è soddisfacente le persone non torneranno.
Detto questo naturalmente lo scopo dei social media è contribuire al successo del
marchio, e perché no, all’aumento delle vendite.
Al momento non è possibile tracciare un legame diretto tra strategia social e trend sugli “scaffali”. ”. Sicuramente si può dire che le persone cominciano a guardare con sospetto i brand che non sono “sociali”, trasparenti e attivi.
Sbarcare sui social network, dunque, è una…

Risorse per e-commerce

Un suggerimento... per trovare idee per l'e-commerce ricordate di ricercare su twitter #e-commerce


Prezzo prodotti composti

Su prestashop nelle pubblicazione di un prodotto composto o pacchetto, oltre al prezzo effettivo di vendita è mostrato il prezzo somma dei singoli prodotti che lo compongono.
Il prezzo risultante dalla somma è mostrato per dire al potenziale cliente : "bei, guarda che se compri il prodotto composto ti costa meno dei singoli Prodotti!".
Ora c'è un piccolo problema: il calcolo della somma è errato perché se per uno o più prodotti la quantità è maggiore di 1, prestashop non ne tiene conto e il valore della somma è minore del prezzo del prezzo del prodotto. Ma il prezzo finale del prodotto non deve essere minore della somma dei singoli prodotti.
:p

Magento da online a localhost

Stiamo attuando delle strategie di lavoro più performanti modificando i progetti dei nostri clienti in locale e facendo un deploy automatico on line.
Il vantaggio è che in local la modifica dei contenuti è immediata al contrario dell'attesa di anche qualche secondo che l'online lascia.
Un'attesa che porta a tempi morti nella giornata di lavoro.
Inoltre in local possiamo effettuare tutte le prove necessarie e pubblicare solo ciò che serve.

CoffeScript e jQuery

In fase di implementazione del datepicker di jQuery localizzato in italiano, ho avuto difficoltà a farlo partire, in quanto jQuery non riesce a riconoscerlo subito.

Così ho utilizzato un piccolo trucchetto:
jQuery ->   $( "#calendar" ).datepicker( formatDate: 'dd-mm-yy' );    .....
E questo è quello che è stato generato:

jQuery(function() {   /* impostazione date picker jquery */   var _this = this;   $("#calendar").datepicker({ formatDate: 'dd-mm-yy' });   $.datepicker.regional['it'] = {
 ...........

CoffeScript e funzioni globali

Ultimamente sto utilizzando CoffeeScript per un progetto.
Effettivamente semplifica notevolmente la realizzazione del codice javascript. Con le funzioni gloali però risulta essere un po' più ostico ed infatti mi sono imbattuto all'inizio in un problema: le funzioni definite in coffeescript e richiamate esternamente generano errore. myFn =(location)->   console.log location myFn "hello" Se si  richiama la funzione direttamente da console, ad esempio, è mostrato l'errore ReferenceError: yourMom is not defined

Questo perchè CoffeScript inserisce tutto il codice in una closure:
(function(){   var myFn;   myFn = function(location){return console.log(location);};   myFn("hello");}).call(this

Logo png in Prestashop

Per abilitare il logo.png in Prestashop  ho trovato questo veloce tip:

modificare il file "header.tpl" del tema installato e abilitato rimpiazzando il jpg con il png da.....



<a id=”header_logo” href=”{$base_dir}” title=”{$shop_name|escape:’htmlall’:'UTF-8′}”>
<img src=”{$img_ps_dir}logo.jpg?{$time}” alt=”{$shop_name|escape:’htmlall’:'UTF-8′}”
{if $logo_image_width}width=”{$logo_image_width}”{/if}
{if $logo_image_height}height=”{$logo_image_height}” {/if} />
</a> a......
<a id=”header_logo” href=”{$base_dir}” title=”{$shop_name|escape:’htmlall’:'UTF-8′}”>
<img src=”{$img_ps_dir}logo.png?{$time}” alt=”{$shop_name|escape:’htmlall’:'UTF-8′}”
{if $logo_image_width}width=”{$logo_image_width}”{/if}
{if $logo_image_height}height=”{$logo_image_height}” {/if} />
</a>
caricare il logo.png sotto la cartella img di prestashop


Become a Google power searcher

Become a Google power searcher
Un corso per imparare a cercare informazioni su google. Tutti i segreti del box di ricerca di Google.
Verrà rilasciato un attestato di certificazione di esperto in ricerca.
Inutile? Non penso, soprattutto oggi dove l'informazione è business e trovarla significa denaro.




Ed ecco i corsi, iniziano oggi.
http://www.powersearchingwithgoogle.com/course

Adwords ha cambiato pelle

Google ha apportato modifiche all'interfaccia Adwords rendendola più gradevole.

Prestashop: processo Ordine - PayPal - Mail

L'ordine di vendita in prestashop è il punto di inizio del processo di business che porta alla spedizione del prodotto.
Quando è attivata l'integrazione con PayPal, l'ordine di vendita di Prestashop viene creato e spedito in automatico da Prestashop dopo l'effettivo pagamento da parte del cliente. Processo ordine di vendita Prestashop - PayPal In breve ecco come funziona il processo. Ci sono tre attori: il cliente che corrisponde al'Utentel'e-commerce che corrisponde a Prestashopil sistema di pagamento che corrisponde a PayPal Questi gli step: l'Utente conferma l'ordine di vendital'ordine di vendita non ancora definitivo viene preso in consegna da PrestashopPretsashop richiede a PayPal l'autorizzazione di visualizzazione del Pos VirtualePayPal restituisce all'utente la videata del PosVitualel'Utente effettua il pagamentoPayPal controlla la correttezza del pagamentoPayPal restituisce a Prestashop l'ok del pagamentoPrestashop crea un or…

Aggiunta commissioni paypal a Prestashop

Stiamo effettuando uno sviluppo per un cliente che ci ha chiesto di modificare su prestashop  il modulo paypal per aggiungere al valore totale del carrello il costo delle commissioni paypal.
La gestione delle commissioni deve essere personalizzabile (valore|percentuale) e anche il relativo testo di avvertimento.
2 parole sulla normativa La commissione paypal deve essere aggiunta dopo aver calcolato tutto l'ordine, in quanto la commissione non è assoggettata a Iva.
....La società che gestisce PayPal preleva una commissione per ogni operazione di pagamento. E' da ritenere che si tratti di prestazione esente da Iva (servizio di pagamento, ai sensi dell'articolo 10,primo comma, n. 1), del Dpr n. 633/1972.
L'impresa italiana, a fronte della commissione, ha l'obbligo di emettere autofattura (o di numerare e integrare la fattura estera, nel caso di fornitore di altro Paese Ue), con indicazione della norma di esenzione: articolo 10, primo comma, n. 1), del Dpr n. 633/1972.

Twitter... ecco l'opportunità di business che mancava

ahora Twitter permitirá visualizar páginas web con imágenes y videos de publicaciones como The Wall Street Journal, Breaking News, TIME o The New York Times, permitiéndo a sus usuarios mejorar su experiencia La fonte (desarollo web) mi ha aggiornato sulla nuova funzionalità di twitter. Ma guardiamola assieme.

Visto? In pratica per ogni tweet potete aggiungere video e immagini e queste saranno visibili.
L'utilizzo di Twitter Ora pensate alla vostra azienda. Supponete di volere far conoscere al mondo il vostro prodotto. All'inizio si potevano lanciare solo poche parole, ora si può lanciare direttamente un'immagine o un video. Immagine o video questi sono del vostro prodotto e se riuscite ad agganciare il vostro pubblico potenziale avrete sicuramente un ritorno. Volete una consulenza?

Online la nuova edizione della Guida di Google all’ottimizzazione per motori di ricerca

Google un paio di anni fa aveva rilasciato una semplice guida per l'ottimizzazione dei motori di ricerca.

Questa guida è stata rinnovata ed è disponibile a chiunque in questo link.
Per quanto possa essere tecnica questa guida permette a chiunque di avere un'idea di cosa vuol dire ottimizzare e quindi vi permette di prendere decisioni in merito ai fornitori di servizi che potete utilizzare per l'ottimizzazione e cosa invece potete fare da soli.
Per qualsiasi informazione, contattateci.

Internet alla 6 velocità....

Non è velocità ma disponibilità.
Si perchè se non sapevate oggi internet stava per morire. Grazie al progetto ipv6 ora sono stati liberati tutti trilioni di indirizzi per poter connettere qualsiasi dispositivo.
Anche se in inglese date un'occhiata al video qui sotto.


E poi visitate IPV6 di Google.
Ora siete aggiornati anche voi su una grandissima rivoluzione che è passata in silenzio.
Ora okkio ai vostri fornitori di adsl. Se non sono IPV6 ready, rischiate di non poter raggiungere una parte di internet.

E in Italia?Bhe, naturalmente siamo indietro.   Potete controllare il vostro stato su uno dei tanti siti di test ipv6. Comunque c'è un'organizzazione in Italia che aiuta i vostri provider a migrare, ed è IPV6 Italia.

Dove mettiamo il blog?

Effettivamente BWLab ha già il propio sito.
Avremo potuto inserire il blog nel sito, ma abbiamo valutato che ciò  avrebbe distolto la funzione essenziale del sito che è quello di promuovere i nostri servizi e di vendere le nostre applicazioni.
Però sito web e blog non possono rimanere distinti, in quanto il blog aiuta la promozione e la vendita  attraverso il sito.
Nello stesso tempo abbiamo valutato che è meglio avere la massima flessibilità nella specializzazione del sito sulla vendita e promozione dei nostri servizi e applicazioni.
Fatte queste considerazioni abbiamo deciso di utilizzare uno strumento valido come blogger di Google per aggiornare tutti coloro che ci seguono e non solo i nostri clienti, su quello che il web può offrire per il business rimandando comunque sempre sul sito principale per poter poi richiedere uno dei nostri servizi.