Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2014

Freemind: /usr/bin/freemind: 228: /usr/bin/freemind: /usr/lib/jvm/java-7-oracle/jre/bin/java/bin/java: not found

questo errore con ubuntu è abbastanza fastidioso, anche perchè non permette di avviare freemind, che è un ottimo mindmap tool free
vediamo come risolverlo
apriamo il file eseguibile di freemind sudo gedit /usr/bin/freemind
cerchiamo “the Debian method” (ctrl+f)
sostituiamo

then # the Debian method
. /usr/lib/java-wrappers/java-wrappers.sh
require_java_runtime java6
else
… con
then # the Debian method
# . /usr/lib/java-wrappers/java-wrappers.sh
# require_java_runtime java6
#else salvare e avviare freemind.
Semplice no?

Setup Google Tag Manager con PrestaShop per l'e-commerce avanzato

Google Tag Manage e E-commerce Avanzato all’interno della documentazione ufficiale è descritto sia il processo che il codice di implementazione per il monitoraggio avanzato dell’e-commerce
In breve il codice da inserire deve essere un array tipo dataLayer che contiene una serie di informazioni per il monitoraggio di:
impressioni di prodotto e di categoriadettaglio di prodottocheckoutacquisto Sono presenti anche i meccanismi per il monitoraggio delle promozioni, per l’annullamento ordine e per l’aggiunta dinamica del prodotto in carrello
Nel caso del modulo BwAnalytics sono monitorati i primi 4.
Google Tag Manager L’attivazione dell’ecommerce avanzato si effettua sulla vista di Google Analytics e si impostano i nomi degli step del processo di checout mappati all’interno del codice
Limpostazione di Google Tag Manager per l’e-commerce avanzato richiede la greazione di 3 tag:
impressioni e dattagli categoria e prodottocheckout acquisto pagine prestashop coinvolte Su prestashop le pagine di…

Behat 3 e Symfony 2: setup

Istruzioni dettagliate
primo: composer.son aggiungere

lanciare composer update secondo creare nella root di progetto il file behat.yml e aggiungere
attenzione che   '': %paths.base%/src  ha come significato di inserire le classi context all'interno del bundle, dentro la cartella Features
terzo creare nella cartella Progetto\Bundle\Features le feature, ossia nomefile.feature infine...bin/behat --init    per la generazione dei context bin/behat o bin/behat -s nome_suite    per lanciare la suite dei tests attenzione implementare la classe context con l'interfaccia KernelAwareContext al fine di accedere a Doctrine, ai bundle etc...

Controllo buchi numerazione

Mi sono trovato a controllare dei buchi di numerazione all'interno di una tabella di PrestaShop quando ho effettuato l'importazione diretta in db delle traduzioni, cosa che non si dovrebbe mai fare, ma per velocità va benissimo
il caso quando ho estratto l'elenco dei prodotti da tradurre, il cliente ha continuato a creare i prodotti all'interno del sistema. quindi si è creato un semplice gap riguardo ai prodotti estratti e i nuovi prodotti inseriti ma non estratti. quindi durante la traduzione sono stati lasciati fuori i prodotti appena inseriti sul sistema l'importazione è stata eseguita in tabella cancellando prima i record della lingua di destinazione e poi è stata effettuata l'importazione. risultato i record in lingua di destinazione dei nuovi prodotti non esistevano più ecco perchè è sempre delicato lavorare a db soluzione la soluzione è far ricreare dal db i record mancati. ma prima dobbiamo identificare i buchi. a questo riguardo ci viene in aiuto un se…

Docker in Ubuntu

Docker permette di creare istanze virtuali di macchie linux senza utilizzare un livello di astrazione come una macchia virtuale quale Virtualbox ma contenendo la macchina all'interno di un perimetro dentro il so condividendo il so stesso
La grande novità di Docker che non appesantisce la macchina

Installare Docker in Ubuntu In Ubuntu 14.04 ecco i comandi per l'installazione
$ sudo apt-get update $ sudo apt-get install docker.io $ sudo ln -sf /usr/bin/docker.io /usr/local/bin/docker $ sudo sed -i '$acomplete -F _docker docker'/etc/bash_completion.d/docker.io Per tutte le necessità questa è la pagina ufficiale per l'installazione di docker su ubuntu Test installazione Docker L'obiettivo è di avviare un semplice  comando Hello World all'interno di una macchina virtuale contenuta in Docker
sudo docker run ubuntu:14.04/bin/echo 'Hello world' Questo semplice comando dice a Docker di avviare una macchina virtuale tipo Ubuntu 14.04 e stampare la stringa "…

Installare APC in Ubuntu

Un paio di annotazioni per installare APC e PHP su Ubuntu
Prima installiamo le dipendenze

sudo apt-get install php-pear php5-dev make libpcre3-dev poi installiamo APC

sudo pecl install apc Per ora tutto semplice no? In fase di installazione APC premete invio (risposta di default) alle varie domande di configurazione

E ora abilitiamo il modulo PHP

sudo nano /etc/php5/apache2/php.ini e inseriamo in fondo al file

[APC] extension = apc.so Infine, restart

sudo service apache2 restart

Magento: errore delle traduzuioni inline con Chrome. Risolto!

Google è sempre una risorsa straordinaria.

Con Google Chrome le traduzioni inline non funzionano in quanto Magento utilizza una proprietà non standard nel DOM "translate" che interferisce con una proprietà di Google Chrome che si chiama translate.

Ma... ecco la soluzione.
http://magento.stackexchange.com/questions/6435/inline-translate-chrome-bug

Aggiungere il seguente snippet sopo la riga 274 del file app/code/core/Mage/Core/Model/Translate/Inline.php

 if(Object.__defineGetter__)
{
    var hasTranslateAttribute = function(){
        return $(this).hasAttribute("translate");
    };
    document.observe("dom:loaded", function() {
        $$('*').each(function(theElement){
             theElement.__defineGetter__("translate", hasTranslateAttribute);
        });
    });
}

Sviluppare moduli su Prestashop

Sviluppare un modulo su Prestashop non è assolutamente nulla di complesso.
Rimando alla documentazione standard http://doc.prestashop.com.
Peccato che la documentazione standard sia incompleta e non indichi proprio tutto.
Lo sviluppo di moduli prevede diverse opzioni sia per il frontend che per il backend.
Così per semplificare lo sviluppo di moduli su Prestashop abbiamo creato un tool a linea di comando che genera tutta l'infrastruttura del modulo.

In pratica con dei semplici comandi a terminale tutta la struttura del modulo viene inizializzata. I comandi disponibili sono: module:db:class:createmodule:controller:admin:initmodule:controller:frontend:initmodule:view:controller:addmodule:view:hook:addmodule:pdf:classoverride:core:class Ho rilasciato in open questo tool su github https://github.com/BWLab/PrestashopGenerator